REATO CONTINUATO – ABERRATIO ICTUS – REATO ABERRANTE COMPRESO NELLA SEQUENZA CRIMINOSA – MEDESIMO DISEGNO CRIMINOSO – CONFIGURABILITÀ – RAGIONI.

In tema di reato continuato, la Prima sezione penale ha affermato che il medesimo disegno criminoso può configurarsi anche quando uno dei reati facenti parte dell’ideazione e programmazione unitaria abbia avuto esito aberrante rispetto all’originaria determinazione, in quanto, per un mero errore esecutivo, l’evento voluto dall’agente si sia verificato in danno di una persona diversa da quella alla quale l’offesa era diretta, atteso che l’accidentale mutamento dell’oggetto materiale della condotta non incide sull’elemento soggettivo che sorregge l’istituto.

Sentenza n. 4119 ud. 15/01/2019 – deposito del 28/01/2019

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

081-0667897 | 389-7695247

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

I cookie sono piccoli file prodotti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell’utente tramite il browser quando lo visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione, per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell’utente anche dopo la chiusura della sessione dell’utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono essere del sito che si visita (locali) o di terze parti. Ci sono diversi tipi di cookie: Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l’utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l’accesso a determinate aree, facilitando gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc.), Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata, Cookie di terzi parti che consentono l’integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc… Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell’8 maggio 2014 del garante della privacy, l’utente ci autorizza all’utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunti da Google Analytics sono disciplinati dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics. Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l’utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.

Chiudi