Cassazione: selfie del voto elettorale, multa da 15mila euro

Il reato scatta anche se il presidente del seggio non avverte del divieto

I supremi giudici – con il verdetto 9400 depositato ieri, 1 marzo, dalla quinta sezione penale – hanno infatti confermato la multa da 15mila euro nei confronti di un fiorentino che nella cabina elettorale aveva fotografato con il cellulare la sua scheda appena compilata. Senza successo Luigi B., con precedenti dello stesso genere, ha contestato davanti ai supremi giudici la condanna inflittagli dalla Corte di Appello di Firenze nel 2017 ammettendo di aver scattato la fotografia ma chiedendo di non essere punito perchè prima di entrare in cabina il presidente del seggio non gli aveva rivolto l’invito a non introdurre “il mezzo di riproduzione visiva”.

Ad avviso dei magistrati di merito, questo comportamento dell’elettore e’ da considerarsi di “particolare gravità” e pertanto lo hanno sanzionato pesantemente dopo aver commutato la pena detentiva in multa per la scelta del rito abbreviato. Quanto al fatto di non aver ricevuto alcun ammonimento preventivo dal presidente del seggio, la Cassazione sottolinea che sebbene la legge prevede che all’elettore sia rivolto l’invito “a depositare” cellulari e mezzi “in grado di fotografare o registrare immagini”, l’inosservanza di questa prescrizione “è priva di conseguenze penali” per il presidente che dimentica di seguirla. “Dal che si deduce – concludono gli ‘ermellini’ – come tali ulteriori condotte, ed in particolare l’invito del presidente all’elettore a depositare le apparecchiature di registrazione, non costituiscono alcuna condizione di procedibilità o punibilità della condotta” vietata dalla legge 96 del 2008.

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.

081-0667897 | 389-7695247

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

I cookie sono piccoli file prodotti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell’utente tramite il browser quando lo visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione, per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell’utente anche dopo la chiusura della sessione dell’utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono essere del sito che si visita (locali) o di terze parti. Ci sono diversi tipi di cookie: Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l’utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l’accesso a determinate aree, facilitando gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc.), Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata, Cookie di terzi parti che consentono l’integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc… Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell’8 maggio 2014 del garante della privacy, l’utente ci autorizza all’utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunti da Google Analytics sono disciplinati dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics. Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l’utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.

Chiudi